Purple Flag è, al tempo stesso, una metodologia e un sistema di accreditamento sviluppati dall’ATCM (Association of Town Centre Management) britannico – in collaborazione con il governo centrale e con numerosi enti locali – allo scopo di migliorare la “dimensione notturna” delle destinazioni.

La metodologia che è alla base di questa iniziativa si basa su un “set” di parametri identificativi dei valori che si ritengono alla base di tale miglioramento (raccolti in un documento definito core agenda) e su un sistema di valutazione indipendente del rispetto/conseguimento di tali parametri da parte di quelle località che ritengono di avere i requisiti per fregiarsi della prestigiosa “etichetta” (la “bandiera porpora”, appunto) o che intendono sforzarsi per conseguirli.

  • Localizzazione: Gran Bretagna e Irlanda​
  • Anno / epoca di realizzazione: –
  • Autore / ideatore : Association of Town Centre Management
  • Gestore / proprietario : –
  • Tipologia: premio, accreditamento

Come funziona

Per aderire al programma occorre innanzitutto versare una quota di ammissione in cambio della quale si riceve una sorta di “kit” comprendete un test di auto-valutazione (in modo che la destinazione possa misurare fin da subito la propria rispondenza o la propria distanza dagli indicatori in oggetto) ed un pacchetto “formativo” che comprende l’insieme delle esperienze e delle ricerche sviluppate nell’ambito dell’associazione in riferimento all’argomento in questione e che si configura – di fatto – come un’attività di consulenza.

La quota non assicura però, automaticamente, il riconoscimento formale di “purple flag” che viene invece assegnato da una commissione indipendente che può anche negarlo (e capita che ciò accada) in ragione delle proprie valutazioni. In questo caso la destinazione perde la quota versata e mantiene solo il diritto a ripresentarsi l’anno successivo a condizioni economiche più favorevoli.

La richiesta di partecipazione può essere effettuata dalle autorità locali come da qualunque altro “portatore di interesse” in forma associata (organizzazioni dei commercianti, degli industriali, comitati cittadini, camere di commercio, ecc.)

Gli indicatori contenuti nella core agenda si riferiscono alle cinque caratteristiche essenziali che una destinazione dovrebbe possedere per sviluppare una “politica della notte” positiva e che, sinteticamente, riguardano :

  1. Wellbeing (accogliente, pulita, sicura)
  2. Mobilità(la possibilità di arrivare, muoversi all’interno della destinazione e ripartire con facilità e sicurezza)​
  3. Appeal (proporre un mix di intrattenimenti ed attività ricco, vibrante e soprattutto “equilibrato” in ragione delle possibili fasce di pubblico)
  4. Place (essere percepiti come un luogo vitale e stimolante)
  5. Policies (avere degli obiettivi chiari e condivisi)

Di conseguenza gli indicatori di performance si basano su dati che riguardano

  • Crimini e comportamenti anti-sociali
  • Problemi causati da abuso e da dipendenza da alcool
  • Composizione del pubblico (in particolare i responsabili sono preoccupati dal fatto che le località, nelle ore notturne, vengano in qualche modo “appaltate” agli under 25)
  • Numero e attività svolte dei frequentatori
  • Percezione
  • Volume d’affari

Perché realizzarla

A detta dei responsabili la possibilità di esibire questa flag porta, o dovrebbe portare, risultati significativi alla destinazione in termini di miglioramento dell’immagine della destinazione, incremento delle vendite, miglioramento della clientela, riduzione del crimine e dei comportamenti antisociali, un maggiore equilibrio tra le diverse attività economiche.

Chi la propone e dove

A tutt’oggi sono 42, tra Gran Bretagna e Irlanda, le località che hanno ricevuto questo riconoscimento: le più significative (in termini di attività svolte) sono diventate quei “casi di studio” che vengono illustrati ai nuovi aderenti o aspiranti tali. A prescindere da questo molte di loro organizzano periodicamente degli eventi o delle Purple Flag Weeks per ribadire e per rimarcare il proprio interesse verso questa iniziativa.

 

Anagrafica rilevatore

Rilevatore: Andrea Pollarini

Ente / Istituzione di appartenenza :

Consenso :

http://blog.welcomingcities.it/wp-content/uploads/purple-flag-event-birningham.jpghttp://blog.welcomingcities.it/wp-content/uploads/purple-flag-event-birningham-150x150.jpgWelcoming CitiesPROTETTIVAPurple Flag è, al tempo stesso, una metodologia e un sistema di accreditamento sviluppati dall’ATCM (Association of Town Centre Management) britannico – in collaborazione con il governo centrale e con numerosi enti locali - allo scopo di migliorare la “dimensione notturna” delle destinazioni. La metodologia che è alla base di...CHANGE THE WORLD